L'autore L'opera Maria Teresa Contatti Link Credits

... Perchè la ragione e il torto
non si dividon mai
con un taglio così netto,
che ogni parte abbia soltanto
dell’una o dell’altra
...


Vienna, 29 novembre 1780

In quel lontano autunno del ‘700 moriva Maria Teresa d’Asburgo, una delle più illuminate e significative figure tra i sovrani d’Europa di tutti i tempi, moglie di Francesco Stefano di Lorena che adorava, e madre di ben sedici figli.

Salita al trono, lei donna, a soli 23 anni, in una società totalmente maschilista con il suo carattere combattivo, le sue alleanze politiche spesso rimescolate, le sue riforme illuminate e le sue innovazioni amministrative, era riuscita a cambiare sostanzialmente il mondo dell’epoca e non solo quello Austriaco, continuando nel contempo a difendersi dal suo grande nemico di sempre, Federico di Prussia.

A Milano era stata acclamata Duchessa nel 1741 e in quel novembre del 1780 alcune cronache ufficiali dell’epoca riportarono che “la sua amata Milano pianse la sua scomparsa”.

Sappiamo però per certo, che una parte della Milano di allora certamente non pianse l’Imperatrice.
Era quella parte patriottica e liberale, quella dei fratelli Verri, di Beccaria, di tutto il mondo culturale dei primi circoli letterari quali il “Caffè”, quella che si stava preparando ai primi moti insurrezionali, che sfoceranno alcuni decenni più tardi, nelle cinque giornate di Milano .
Era infatti quella parte che considerava Maria Teresa, solo come l’invasore straniero che portava nelle bandiere quell’aquila imperiale, che pochi anni dopo sarebbe stata chiamata in senso dispregiativo nelle canzoni popolari patriottiche “l’Austriaca gallina”.

C’era poi un’altra parte di Milano che, anche se per motivi opposti, guardava anch’essa Maria Teresa, con grande diffidenza e preoccupazione.
Era quella Nobiliare, strettamente legata ai precedenti padroni Spagnoli, che vedeva in lei un grande pericolo per i propri privilegi ed interessi, soprattutto alla luce delle profonde innovazioni fiscali preannunciate e successivamente introdotte.

C’era infine sicuramente anche un’altra Milano, che era invece più vicina alla corona d’Asburgo.
Era quella Milano che forse, non solo per devozione reverenziale verso i padroni, aveva intuito qual era la modernità e l’opera di Maria Teresa, senza nascondersi comunque l’interesse degli Austriaci nella dominazione del Lombardo Veneto.

Ne aveva compreso il profondo cambiamento operato sulla Milano seicentesca, e ne apprezzava sicuramente il segno profondo e duraturo lasciato sulla città e che forse ancor oggi, si può leggere in quel residuo di Milanesità che con grande fatica cerca di sopravvivere.
Fra questi ultimi fedelissimi ammiratori, c’era il nobile Federigo Valsecchi de’ Bartoli, il quale volle escogitare un modo ingegnoso ma efficace perché un ricordo della grande Regina potesse navigare nel tempo ed arrivare fortunosamente fino a noi attraverso i luoghi della Milano di ieri ancora presenti nella città del 2000.

Al di là di qualsiasi valutazione personale sulla figura di Maria Teresa, perfida dominatrice straniera o Regina illuminata, siamo sicuri che la Città e la sua Milanesità, sarebbero state comunque le stesse senza di lei?

Cronologia di Maria Teresa d'Austria
Anno Data Avvenimenti
1717 13 maggio Maria Teresa Walburga Amalia Cristina d'Asburgo confidenzialmente chiamata a corte "Resel" (Teresina) nasce a Vienna secondogenita dell'Imperatore Carlo VI  arciduca d'Austria, re d'Ungheria re di Boemia,ed Imperatore del Sacro Romano Impero,e della madre Elisabetta Cristina di Brunswick-WolfenbUttel
1731   A 14 anni  comincia a  seguire i lavori del Consiglio della Corona accanto al padre
1733 4 novembre Carlo Emanuele III di Savoia al comando delle truppe franco-piemontesi occupano Milano senza incontrare resistenza.
1734 19 settembre Grande vittoria di Francesi e Piemontesi a Guastalla contro l'Austria, che riesce comunque a tenere Mantova.
1735 31 luglio Arriva alla Hofburg Francesco Stefano di Lorena. E' il giorno del fidanzamento di Maria Teresa che si è perdutamente innamorata di lui dopo che era morto il fratello Clemente cui era stata promessa sposa.
1735 3 ottobre La Francia firma l'armistizio con l'Austria. Iniziano i preliminari della pace di Vienna, che verrà conclusa nel 1738.
1736 12 febbraio Stefano di Lorena e Maria Teresa si sposano
1736 9 settembre  Gli austriaci rientrano a Milano. Il generale Khevenhüller conferma la Giunta provvisoria in attesa del nuovo governatore.
1738 20 gennaio Stefano di Lorena e Maria Teresa  arrivano a Firenze dove Gian Gastone de' Medici è morto e Stefano assume il Granducato che aveva ricevuto in cambio della perdita della Lorena.
1738 18 novembre Pace di Vienna che sancisce i nuovi confini tra Piemonte e Lombardia. Stanislao Leczynski ottiene la Lorena in cambio del trono polacco mentre a Francesco Stefano di Lorena viene assegnata in cambio la Toscana. Anche il ducato di Parma e Piacenza viene assegnato all'Austria.
1740 20 ottobre Muore suo padre Carlo VI per congestione intestinale e Maria Teresa eredita le Corone d'Austria, Ungheria e Boemia grazie alla "Prammatica Sanzione" voluta da suo padre nel 1713  (19 settembre) dopo la morte dell'unico figlio maschio.
1740 16 dicembre Inizia la guerra di successione austriaca: Federico Il di Prussia invade la Slesia, mentre Francia e Spagna, occupano Milano, Baviera e Sassonia
1740   Fedrico di Prussia nato nel 1712 sale al trono.
1741 1 gennaio Fedrico II invade la Slesia
1741   Sconfitta di Mollwitz: Maria Teresa fallisce nel tentativo di riconquistare la Slesia
1741   Maria Theresia viene acclamata Duchessa  di Milano
1741 13 marzo Maria Teresa ha il primo figlio maschio. Il 20 marzo viene battezzato con il nome di Giuseppe
1741 10 aprile Il Generale Neipperg attacca  l'esercito di Federico II
1741 25 giugno Viene incoronata regina d'Ungheria con la corona di Santo Stefano.
1741 19 settembre Maria Teresa convince l'Ungheria a seguirla dopo un potente discorso presso la Dieta
1741 9 ottobre Federico Il accettò una pace separata, ottenendo  una parte della Slesia
1742 24 gennaio A Francoforte Carlo Alberto diviene re ed Imperatore di Boemia
1744 20 gennaio Muore Carlo Alberto di Baviera imperatore del Sacro Romano impero
1745   Massimiliano Giuseppe, figlio del defunto Carlo Alberto di Baviera, salito al trono, rinuncia ad ogni pretesa sull' Austria
1745 2 febbraio Nasce il secondo maschio e settimo figlio Carlo Giuseppe
1745 19 Marzo Mantova viene annessa amministrativamente alla Lombardia
1745 29 aprile Maria Teresa entra a Praga.
1745 12 maggio Viene incoronata regina di Boemia
1745 settembre Le truppe spagnole e francesi iniziano la campagna militare in Italia contro Austriaci e Piemontesi.
1745 13 settembre Francesco Stefano di Lorena viene incoronato Imperatore con il nome di Francesco l°
1745 dicembre Si combatte in Piemonte e in Emilia. La campagna si conclude in con la presa di Milano.
1745 25 dicembre Firma del trattato di Dresda con la Sassonia con cui Maria Teresa rinuncia alla Slesia e cede a Federico anche Glatz
1746 marzo Don Filippo di Borbone, Infante di Spagna, dovette abbandonare Milano perche' Maria Theresia, con l'alleanza di Carlo Emanuele III di Savoia, riusci' a contrastare l'avanzata franco-spagnola, e nel mese di agosto dello stesso anno si ritiro' completamente dal Nord-Italia.
1746   Viene inaugurata la nuova residenza imperiale di Schönbrunn
1746 19 marzo  Gli spagnoli, minacciati dagli eserciti piemontese e austriaco, devono lasciare Milano. La fuga precipitosa causa l'incendio del convento di S. Angelo. Filippo di Borbone si chiude a Pavia.
1746 aprile Gli Austriaci riconquistano Parma e Guastalla
1746 16 giugno Gli Austriaci riconquistano Piacenza
1746 luglio Gli Austriaci entrano a Genova
1748 novembre La pace di Aquisgrana concluse la guerra di successione austriaca e sancì la sovranita' di Maria Theresia su tutti gli Stati ereditati dal padre (tranne la Slesia e qualche piccolo territorio lombardo ceduto a Carlo Emanuele III in cambio del suo aiuto contro l'esercito franco-spagnolo). Maria Teresa può ora iniziare la sua opera riformatrice in tutti i territori dell'Impero: austriaci (Austria, Tirolo, Carniola, Carinzia, Stiria, Trieste), in quelli boemi (Boemia, Moravia, Galizia Lodomiria), nel dominio di Ungheria (Ungheria, Transilvania e Croazia) e nei territori degli ex domini spagnoli (il Milanese ed i Paesi Bassi meridionali).
1749 1 maggio Viene scisso il potere politico da quello giudiziario
1749   Viene promulgato "l'Editto di tolleranza" che dava la libertà di culto, di negoziare liberamente e di possedere beni reali.
1750  

Inizia un decennio di riforme a Milano. Unificò gli appalti indiretti nelle mani di una sola impresa, e diede avvio alla riforma fiscale con tributi diretti, collegati alla compilazione del nuovo catasto. Venne riformata anche l'Amministrazione pubblica con l'unificazione e la centralizzazione degli organi comunali e provinciali lombardi. Con lo scopo di aumentare la dipendenza di Milano da Vienna, il Supremo Consiglio d'Italia venne sostituito dal Dipartimento d'Italia, aggregato alla Cancelleria di Stato di Vìenna.

1750   E' Governatore a Milano il Conte Carlo Firmian
1756   Con il "rovesciamento delle Alleanze" per cercare di riconquistare la Slesia contro la Prussia, rinunciò alla tradizionale alleanza con Inghilterra e Olanda, accostandosi alla Francia ed alla Russia. La guerra dei "sette anni" contro la Prussia e l'Inghilterra venne combattuta prevalentemente in Germania.
1759   Al Governatore Ferdinando Harrach succede a Milano il Genovese Gia Luca Pallavicino
1760 5 ottobre Giuseppe figlio di Maria Teresa sposa Isabella di Borbone-Parma
1759 29 novembre Viene emanato a Milano un Editto che proclama l'attivazione del Catasto a partire dal 1 gennaio 1760.
1761 18 gennaio Muore di Vaiolo il secondogenito di Maria Teresa, Carlo, fidanzato con Maria Luisa figlia del re di Spagna.
1762 26 gennaio

Muore nel palazzo di  Karskoe Selo la Zarina Elisabetta di Russia.

1763 15 febbraio

Viene firmata la pace tra Austria e Prussia nel castello Hubertusburg in Sassonia. Si sancì la sconfitta delle mire austriache sulla Slesia. In cambio Maria Teresa ottenne che il suo primo figlio maschio venisse eletto "Re dei Romani"

1763   Pietro Verri fonda l'Accademia dei Pugni mentre Carlo Imbonati fonda l'Accademia dei Trasformati
1763 18 novembre Muore di vaiolo Isabella di Borbone-Parma
1764   Viene fondato a Milano il giornale letterario "Il Caffè"
1764 27 marzo Giuseppe II è incoronato a Francoforte re dei Romani. E' un grande successo della diplomazia di Maria Teresa. Il titolo completo è il seguente: JOSEPHUS II., Dei gratiâ electus Romanorum Imperator, semper Augustus, Gernianiae, Hungariae, & Bohemiae Rex, Archidux Austriae, Dux Burgundiae, Lotharingiae, Mediolani, et Mantuac etc., etc.
1764 1 giugno A Milano viene pubblicato il "Caffè".
1765 2 gennaio Giuseppe II (Figlio di Maria Teresa) sposa in seconde nozze Maria Gioseffa di Baviera, figlia di Carlo VII.
1765 18 agosto Muore a Schőnbrunn Francesco Stefano, Francesco l° consorte di Maria Teresa ed il 31 agosto hanno luogo i funerali.
1766   Fondò la prima Compagnia di Assicurazioni  nata sul modello di altri paesi
1769 26 giugno Primo soggiorno Milanese di Giuseppe II. Si ferma fino al 13 luglio.                    
1770 19 aprile Maria Antonietta figlia di Maria Teresa sposa il delfino di Francia (sostituito per procura dal fratello Ferdinando) futuro Luigi XVI
    1771        15 ottobre              L'arciduca Ferdinando diciassettenne, fratello minore di Giuseppe II, sposa in Duomo a Milano Maria Beatrice d'Este e diventa di fatto governatore di Milano, affiancato finché è minorenne dal duca di Modena.
1772   Viene fondato a Milano il giornale letterario "La Gazzetta Letteraria"
1773 4 febbraio Maria Teresa ordina al figlio Granduca Ferdinando di dare l'avvio alla progettazione e costruzione del Naviglio Pavese.
1772 18 luglio Maria Teresa si occupa perfino di astrologia ed emana un editto che vieta la stampa degli almanacchi che contengono "predizioni meteorologiche, divinazioni dell'avvenire, deliri astrologici".
1773   Giuseppe Piermarini restaura il Palazzo Reale, progetta la villa di Monza, ristruttura il palazzoni  Brera, progetta varie vie, giardini e palazzi.
1774   Vengono promulgate ordinanze scolastiche con l'istituzione di scuole primarie (obbligatorie) e secondarie.
1774 10 maggio Muore il re di Francia Luigi XV. Gli succede il figlio Luigi XVI. Maria Antonietta diventa Regina di Francia
1774 30 dicembre Viene innalzata sulla guglia più alta del Duomo la Madonnina, opera dello scultore Giuseppe Perego, l'esecuzione fu affidata all'orafo Giuseppe Bini.
1776 22 gennaio Viene istituita per diretta volontà dell'Imperatrice "l'Accademia di Belle Arti di Brera" cui si aggiungono il ginnasio, la biblioteca l'osservatorio astronomico e l'orto botanico espropriati ai gesuiti
1776 25 febbraio Viene distrutto da un incendio il Teatro di corte di Milano.
1776 15 luglio Si decide la costruzione del teatro alla Scala nell'area occupata dalla chiesa di S. Maria alla Scala. Viene incaricato del progetto il Piermarini. Il 5 agosto si inizia a demolire l'antica chiesa con qualche polemica.
1777   Maria Pellegrina prima donna a Milano si laurea in Diritto Civile dopo che  Torino le aveva rifiutato la laurea perché donna.
1777 11 ottobre L'arciduca Ferdinando inaugura la navigazione sul nuovo Naviglio di Paderno tra Brivio e Vaprio che mette in comunicazione diretta (attraverso la Martesana) il lago di Como con Milano.
1778   Viene avviata la riforma monetaria e riprende l'attività della zecca di Milano. Partecipò con Russia e Prussia alla prima spartizione della Polonia, nella quale ottenne la Galizia e la Lodomiria. Intervenne alla guerra di successione bavarese, scoppiata per l'estinzione della dinastia dei Wittelsbach, che si concluse l'anno dopo con la pace di Teschen e che fruttò all'Austria l'annessione della regione dell'lnnviertel.
1778 3 agosto Inaugurazione del Nuovo Regio Ducal Teatro opera del Piermarini (che sarà in seguito chiamato Teatro alla Scala) con l'opera "l'Europa riconosciuta", di A. Salieri.
1778 25 ottobre Entrata in vigore del nuovo sistema monetario nello Stato di Milano. Come conseguenza della riforma, il Piermarini costruisce la nuova zecca in una casa demaniale situata nell'area dell'attuale via Moscova. Utilizzava la forza motrice della roggia Balossa.
1779 19 dicembre Nasce a Parigi il nipote di Maria Teresa figlio di Maria Antonietta e Luigi XVI
1780 5 settembre Maria Teresa già molto malata ordina di adattare a brefotrofio l'ex convento di S. Caterina alla Ruota .
1780 29 novembre Alle nove di sera Maria Theresia si spegne a Vienna. ("Che tempo fa? - Piove - Gran brutta sera per mettersi in viaggio..")
1780 16 dicembre A Milano si tengono le esequie solennissime per la morte dell'imperatrice nella chiesa di S. Fedele, diventata Cappella Regia dopo la demolizione di S. Maria della Scala.
1781   Il primo atto importante di Giuseppe II è quello di emanare l'Editto sulla tolleranza religiosa.
1782   Prima visita a Milano da imperatore di Giuseppe II . La seconda visita avverrà il 18 giugno 1785. Il suo scopo principale è quello di ridurre drasticamente la spesa pubblica.